Maggior Sostenitore

Fondi Europei (POR Piemonte FSE 2014/20)

Sito del progetto

Clicca qui

Destinatari

60 persone con fragilità 180 allievi e insegnanti

Territorio

Valle di Susa

Ben Prodotto nasce con l’intento di valorizzare il rapporto di collaborazione e scambio tra il mondo dei servizi socio-assistenziali di Val Susa e Val Sangone e quello delle aziende agricole con propensione solidale del territorio. Lo scopo ultimo è creare uno “spazio comune”, nel quale i due mondi possano arricchirsi, evolvere e contribuire insieme a far crescere la comunità.

I destinatari delle attività sono 60 persone in situazione di fragilità (30 coinvolte in un percorso formativo continuativo sul tema dell’agricoltura, 30 nei momenti animativo/culturali previsti); circa 180 allievi e insegnanti delle scuole di Almese, Avigliana, S. Antonino di Susa e Giaveno e alcune Aziende agricole, aziende di allevamento, vivai che operano sul territorio di Valle di Susa e Val Sangone.

Il progetto vuole coinvolgere adulti fragili dei nostri territori in incontri teorici e di confronto in aula sull’agricoltura, da realizzarsi presso la sede di Cooperativa Amico ad Almese, ma anche e soprattutto in sperimentazioni pratiche ed esperienze sul territorio; si realizzeranno inoltre incontri didattici con le scuole, allo scopo di promuovere tra le nuove generazioni una maggior sensibilità circa l’importanza dell’agricoltura, dei temi dell’inclusione sociale, della sostenibilità ambientale e del miglioramento della qualità di vita per tutti. Verranno coinvolte nel progetto alcune scuole (medie ed elementari) di Almese, S.Antonino di Susa, Avigliana e Giaveno.

S’intende inoltre realizzare eventi animativo-culturali coprogetati insieme alle aziende stesse! Sono 3 gli eventi in progetto per il 2020 sul territorio di Val Susa e Val Sangone, che saranno finalizzati a:

  • promuovere il consumo di prodotti locali a km 0, le culture delle valli montane, le tradizioni locali;
  • pubblicizzare pratiche che rispettano l’ambiente, creano un prodotto di qualità con forte valore etico;
  • promuovere l’agricoltura sociale, un’occasione per le aziende agricole per sviluppare multifunzionalità e sperimentarsi in un contesto nuovo, grazie al quale inoltre è possibile acquisire reputazione positiva;
  • promuovere la conoscenza reciproca e la socializzazione. Verranno ovviamente coinvolte nella realizzazione di tali eventi, e nel progetto nel suo complesso, anche le associazioni di categoria del settore agricolo (Coldiretti, C.I.A., ecc.)
Sono stati prodotti 8 video per raccontare le aziende che ci hanno ospitato e l'esperienza che abbiamo fatto insieme
scorri per
vederli